Piccola Guida “Nerd” ai film in programma nella 79sima edizione della Mostra del cinema di Venezia

Alla prossima Mostra del Cinema di Venezia, anche quest’anno, stanno per sbarcare attori e attrici che negli anni hanno prestato il proprio volto a personaggi delle saghe più amate dal pubblico: da Star Wars ad Harry Potter, dal mondo Marvel al Trono di Spade. Ecco chi ci sarà al Lido: sullo schermo e forse anche sui red carpet.


Come ogni agosto, da qualche anno a questa parte, occupo parte del mio tempo libero ad approfondire tutte le informazioni disponibili sui film in programma alla Mostra del Cinema di Venezia, con particolare attenzione alle filmografie dei registi e degli attori più importanti. E’ stato così che, passando dalle pagine di un vecchio programma alle informazioni disponibili nell’ “Internet Movie Database” e sfogliando foto e appunti delle edizioni passate, mi sono reso conto di aver incontrato in carne ed ossa, negli anni, molti dei protagonisti delle saghe cinematografiche che amo di più. Solo per fare qualche rapido (e non esaustivo) esempio, al festival ho potuto incrociare lo sguardo di Hulk (sia Edward Norton che Mark Ruffalo), Superman (Henry Cavill), Batman (sia Michael Keaton che George Clooney), Harry Potter, la Vedova Nera, Doctor Strange, Han Solo e la principessa Leia, e di ben due dei quattro Guardiani della galassia (Chris Pratt e Bradley Cooper).


Preparandomi alla 79sima edizione del Festival di Venezia ho pertanto voluto vedere, curiosando tra i cast dei film in programma, quali di quei personaggi si potrebbero incrociare quest’anno, per le strade del Lido o semplicemente sullo schermo (aspettando ovviamente le conferme degli arrivi in Laguna).


Attori stellari


Non posso che iniziare dai personaggi che hanno abitato quella galassia lontana lontana che, fin dall’uscita di “Guerre Stellari” nel maggio del 1977, ha iniziato a farmi sognare quando ero solo un bimbo magrolino quasi “cinquenne”. Tra i principali personaggi dei numerosi film della saga di Star Wars, sarà sicuramente possibile ammirare sul tappeto rosso Kylo Ren, signore del lato oscuro nella cosiddetta “trilogia sequel”. L’attore che lo interpreta, Adam Driver, è infatti il protagonista di “White Noise” di Noah Baumbach (in concorso) che aprirà il festival il prossimo 31 Agosto. Tra i villain della saga, sarà in buona compagnia. Spulciando le schede dei film troviamo un paio di generali imperiali, il Generale Veers de “L’impero colpisce Ancora (Julian Glover in “Tàr”) e il Generale Ramda di “Rouge One” (Richard Cunningham, in “Living”) e di soldati “Stormtrooper”. L’attore Kenny-Lee Mbanefo (nel film “The Son”, in concorso) ha infatti interpretato il ruolo dell’iconico “soldato bianco” di Guerre Stellari sia in “Solo” che ne “Il risveglio della Forza”.

Se la maggior parte di questi interpreti ha fatto dono della propria arte recitativa al lato oscuro della Forza, non mancano i personaggi che hanno affiancato Luke Skywalker nelle sue peripezie alla ricerca del bene. Nel cast del nuovo film di Paul Schrader (The Gardener, fuori concorso troviamo Joel Edgerton, che ha interpretato la parte dello zio Owen, da cui il cavaliere Jedi è stato allevato, sia ne “L’attacco dei Cloni”e ne “La vendetta dei Sith”, che nella recente serie TV “Obi-Wan Kenobi”. Ci sarà probabilmente al Lido, per la presentazione di “The Son” (in concorso) il volto del vice-ammiraglio Holdo (Il risveglio della Forza) ovvero l’attrice premio Oscar Laura Dern; nel cast dello stesso film è presente anche l’attore Hugh Quarshie, che ha militato tra le armate ribelli dei “buoni” in “La minaccia fantasma” nelle vesti del capitano Panaka. Ci sarà addirittura un personaggio della prima stagione di “The Mandolorian”, il contadino Caben (Asif Ali, in “Don’t Worry Darling, fuori concorso). Non manca addirittura chi nella saga di Guerre Stellari non ha ancora recitato ma si appresta a farlo: l’attore Anton Valensi (The Hanging Sun, Fuori Concorso) interpreterà infatti un personaggio nella serie TV “Andor” in uscita il prossimo 21 settembre.


Tra uomini d'acciaio, tuoni e ragni


Passando all’universo (o meglio al multiverso) della Marvel, anche se forse manca un personaggio veramente top, sono tanti i nomi che potenzialmente potranno essere presenti alla Mostra del Cinema 2022. In attesa di incontrare un giorno Iron Man (Robert Downey Jr), e di potergli scattare qualche foto per la gioia di mia cugina, mi consolo considerando che potrebbe esserci sul red carpet inaugurale qualcuno che ha indossato la sua mitica armatura ovvero il suo alter ego War Machine sotto la maschera del quale si nasconde il tenente James Rupert "Rhodey" Rhodes. L’attore che lo interpreta, Don Cheadle, è infatti nel cast del già citato “White Noises”. Il suo personaggio è apparso nei tre film del “Marvel Cinematic Universe (MCU)” dedicati ad Iron Man, in quattro film sugli Avengers, in “Captain Marvel”e nella serie TV “The Falcon and the Winter Soldier”. Inoltre è in pre-produziome una serie (Armor Wars) in cui questo personaggio sarà protagonista. Oltre all’amico di Iron Man, in un altro film in concorso al Lido, ci sarà anche la sua speciale assistente personale, l’interfaccia di intelligenza artificiale “F.R.I.D.A.Y.”, portata sullo schermo in “Avengers: Age of Ultron”, in “Avengers: Endgame”, in “Captain America: Civil War” ed in “Spider-man: Homecoming” grazie alla voce dell’attrice irlandese Kerry Condon, presente nel cast di “The Banshees Of Inisherin” di Martin McDonagh, con cui aveva già collaborato in “Tre manifesti a Ebbing Missouri”. Un altro personaggio apparso nei film degli Avengers è l’Antico, amato e odiato mentore di Doctor Strange. L’attrice inglese Tilda Swinton, a Venezia con “The eternal daughter”, ne ha indossato i panni in due film: “Doctor Strange” e “Avengers: Endgame”. E ci sarà a Venezia anche l’interprete di un altro dei maestri di Strange, Johnathan Pangborn, che negli omonimi film è intrepretato da Benjamin Bratt, a Venezia in “Dead for a Dollar”, il nuovo film western del regista di “48 ore” Walter Hill.


Tre gli interpreti di personaggi di primo ordine da uno degli ultimi successi di casa Marvel: “Eternals”, diretto dal premio Oscar Chloe Zhao. Il primo è Barry Keoghan, l’attore che in questo film interpreta il giovane Druig. Keoghan è infatti nel cast di “The Banshees Of Inisherin” di Martin McDonagh. Ci potrebbe essere poi l’attrice che ha dato vita a Sersi, la protagonista del film, ovvero la britannica di origine cinese Gemma Chan (che ha interpretato anche Minn-Erva nel film “Captain Marvel”). Con lei ci sarà uno dei possibili futuri protagonisti dei prossimi film della Marvel, ovvero Eros / Starfox, a cui presta il volto la star più attesa sul red carpet dai giovanissimi, l’attore e cantante inglese Harry Style. Entrambi gli attori sono nel cast di “Don’t Worry Darling” di Olivia Wilde (fuori concorso). E sul red carpet, al fianco di Harry Style, ci sarà sicuramente anche la sua coprotagonista nel film “veneziano”, l’attrice britannica Florence Pugh, che nel MCU interpreta Yelena Belova, l’ex spia sovietica delle “Vedove nere” vista in “Black Widow” e nella serie TV “Hawkeye”.


Sempre da “casa Marvel” non possono mancare l’Uomo Ragno e gli X-men. Se per quanto riguarda questi ultimi sarà sicuramente presente a Venezia il loro esponente più celebre Wolverine (Hugh Jackman è il protagonista di “The Son” in concorso), per Spider-man dovremo accontentarci di chi ha prestato la propria voce all’amichevole uomo-ragno di quartiere in “Spider-man: un nuovo universo”, ovvero Chris Pine, anch’esso nel cast del più volte citato “Don’t Worry Darling”. Sarà comunque presente quasi sicuramente in carne ed ossa l’antagonista più celebre del supereroe, il Green Goblin, visto nel film da Sam Raimi, ma di recente anche in “Spider-man: No way home (anche Willelm Dafoe è nel cast di “Dead for a Dollar”, fuori concorso).

Il ramo della saga del mondo Marvel che probabilmente porterà in laguna il maggior numero di personaggi di primo livello è quello di “Thor”. Non ci sarà infatti Chris Hemsworth, che nel MCU interpreta il Dio del Tuono, ma ci sarà suo padre Odino, interpretato da Anthony Hopkins (in “The Son”, in concorso), ci sarà sua sorella Thela, dea della morte e primogenita di Odino, i cui panni sono stati rivestiti in “Thor: Ragnarok” da Cate Blanchett (in concorso con “Tàr”) e Valchiria, la guerriera Asgardiana vista in "Thor Ragnarok", "Avengers: Endgame" e nel recentissimo "Thor: Love and Thunder", interpretata dall'attrice afroamericana Tessa Thompson, che a Venezia chiuderà le giornate degli autori con “The Listener” di Steve Buscemi. Una piccola curiosità: in un altro film in concorso (“Monica” di Andrea Pallaoro) compare l’attrice Adriana Barraza, che nei film di Thor interpreta la parte della signora Isabela Alvarez, l’indimenticabile proprietaria della caffetteria frequentata da Jane Foster, Erik Selvig e dallo stesso Thor.

Infine, complice forse la grande quantità di produzioni di casa Marvel degli ultimi anni, sono davvero numerosi gli attori che hanno interpretato piccole parti o “cameo” in molti di questi film e serie TV. Solo per citarne alcuni, Bobby Cannavale (in “Blonde”, in concorso) è stato il poliziotto Paxton nei due film dedicati ad Antman, Michael Stuhlbarg (in “Bones and All”, in concorso) è stato il dott. Nic West nei film di Doctor Strange mentre il giovanissimo personaggio di Harley Keener (visto sia in “Ironman 3” che in “Avengers: Endgame”), ha il volto di Ty Simpkins (nell’attesissimo “The Whale” di Darren Aronosfsky, in concorso).



L'altra faccia del mondo dei Comics


Significative, anche se numericamente inferiori, le presenze di attori presenti nei film ispirati ai fumetti della maggior concorrente della Marvel, la DC Comics. Da Atlantide probabilmente si materializzerà sul red carpet del Lido Nuidis Vulko, che in Aquaman è interpretato da Willelm Dafoe (“Dead for a Dollar”). Inizialmente, il personaggio doveva apparire anche in Justice League , ma tutte le scene di Dafoe sono state tagliate dal film. In attesa che il prossimo dicembre esca il sequel di “Shazam!”, sugli schermi veneziani vedremo due dei protagonisti della prima avventura; Frederick Freddy Freeman, il migliore amico del protagonista, è interpretato da Jack Dylan Grazer (presente a Venezia in “Dreamin' Wild”, Fuori Concorso) mentre al crudele antagonista Dr Thaddeus Sivana (nominato come miglior cattivo dell’anno ai Teen Choice Award 2019, premio poi vinto dal Thanos di Josh Brolin) ha dato il volto Mark Strong (presente in “Tàr”). E sempre tra i cattivi di casa DC Comics ci saranno anche Frederick Schmidt (in “The Hanging Sun”, fuori concorso) che ha interpretato Metallo-X, tra i comuni avversari di Superman, sia nella serie TV “The Flash”, sia in quella di prossima uscita “Supergirl” , Christopher Waltz (in “Dead for a Dollar”), che è stato il boss mafioso Benjamin Chudnofsky antagonista di Lanterna Verde, lo stesso Mark Strong che ha indossato anche la tuta di Sinestro sempre in Lanterna Verde ed infine Colin Farrel (in “The Banshees of Inisherin”) che negli anni è stato sia Bullseye in “Daredevil” che Pinguino nel recente “The Batman” di Matt Reeves. Di attori comparsi, anche solo per pochi secondi, in quest’ultimo recente successo con Robert Pattinson, ce ne sono davvero tanti nei film in programma alla 79sima Mostra del cinema: Akie Kotabie, Kenny-Lee Mbanefo e Rachel Handshaw (“The Son”), Amanda Blake (“Tàr”), e ancora Barry Keoghan (“The Banshees Of Inisherin”).


Altro personaggio di rilievo dell’universo DC Comics, è quello dell’ufficiale Steve Trevor, che è stato interpretato da Chris Pine (a Venezia in “Don’t worry Darling”) in “Wonder Woman” e “Wonder Woman 1984”. Sembra, tra l’altro, che Pine abbia firmato inoltre un contratto per apparire in nuove pellicole del DC Extended Universe. E tra i numerosi attori comparsi delle pellicole di questo universo, parallelo e per certi versi antagonista a quello della Marvel, non posso non citare il fatto che in “The hanging sun” a Venezia vedremo sullo schermo anche l’attrice Salóme Gunnarsdóttir, che in “Zack Snyder's Justice League” interpreta l’indimenticabile (per i fan di questo film) donna islandese che canta, quando Aquaman abbandona il villaggio.



Incantesimi e Magie sullo schermo


Pochi “ma buoni”, nei cast delle pellicole in programma nella Kermesse lagunare, gli attori che negli anni hanno portato in vita sullo schermo i personaggi inventati da JK Rowling, nella saga di Harry Potter. Nel cast di “Living” di Oliver Hermaus, con Bill Nighy, tra i tanti nomi trova posto anche Adrian Rawlins, che ha interpretato il padre del maghetto James Potter nell'intera saga. E potrebbe sbarcare al lido anche l’irlandese Brendan Gleeson, noto caratterista cinematografico (da “Mission Impossible” a “Bravehart”), ma conosciuto ai più per essere stato Malocchio Moody in molti film della saga. In “Tàr” vedremo sullo schermo Julian Glover, che ha prestato in “Harry Potter e la camera dei segreti” la propria voce al Ragno Aragog. Due sono invece i personaggi visti in “Harry Potter e i doni della morte”: il ministro Rufus Scrimgeour, interpretato da Bill Night (a Venezia con “Living”) e Mangiamorte Yaxley, interpretato dal regista vincitore del Leone d’Oro Peter Mullan (quest’anno presente come attore in “The hanging sun”). Molti infine gli attori comparsi nei tre film “prequel” della saga “Animali fantastici e dove trovarli”: Samantha Morton (“The Whale”), Lucie Phol (“Tàr”), Hugh Quarshie, Isaura Barbe-Brown ed Erik Hayden (“The Son”).


Eroi da altri mondi


E non possono mancare anche alcuni interpreti dalla serie TV record “Game of Thrones”. Charles Dance (“The hanging sun”) è stato il lord del castello di granito Tywin Lannister nelle prime quattro stagioni della serie, mentre Julian Glover (“Tàr”) è invece stato in ben 31 episodi della serie il Gran Maestro Pycelle.


Si potrebbe proseguire ancora molto, considerando che a Venezia ci sarà chi ha dato, anche con piccole parti, il proprio contributo a rendere indimenticabili le storie di Doctor Who, Star Trek, Jurassic Park o de “i Pirati dei Caraibi”. I cosiddetti “cinecomic” sono diventati ormai uno dei generi cinematografici con il maggior spazio nell’industria del cinema e delle serie TV. Sarà pertanto sempre più frequente, anche in un festival d’arte cinematografica, incrociare nel volto di un attore o di un attrice, quello di uno dei propri eroi dei fumetti.

Magari potrebbe succedere anche inconsapevolmente, trovandoci alla fine del film a chiederci “ma quello … dove l’ho già visto?”.


Articolo di Pietro Gallina, per Veneziacinema.com

Foto (Chris Pratt, Adam Driver, Laura Dern, Cate Blanchett, Daniel Radcliffe, Chris Pratt) di Pietro Gallina per Veneziadavivere e Veneziacinema.com


Si ringrazia di cuore Bernardino Di Palo per la collaborazione .


Featured Review
Tag Cloud