Damien Chazelle: il primo uomo a sbarcare alla 75a Mostra del Cinema di Venezia

La 75 Mostra del cinema è stata aperta da "First Man" di Damien Chazelle, centrato sulla figura di Neil Armstrong, primo uomo a mettere piede sulla luna, interpretato da Ryan Gosling.

Un cartellone sul Lungomare del Lido di Venezia


La storia, che copre un periodo di dieci anni, dal 1961 al 1969, si basa sul libro di James R. Hansen "First Man: the life of Neil A. Armstrong", unica biografia autorizzata del famoso astronauta statunitense, pubblicata poco dopo la sua morte.


Neil Armstrong, a seguito di un evento personale drammatico, decide di proporsi alla NASA in occasione dell'avvio del progetto GEMINI e vi resta anche con le missioni APOLLO. Nonostante sia una persona schiva ed introversa, viene spesso coinvolto anche in conferenze stampa ed eventi ufficiali, nelle quali si trova spesso a non scegliere le parole giuste. La narrazione è centrata proprio sugli aspetti personali della vita di Armstrong, mentre sullo sfondo passano i miti americani degli anni 60, la guerra fredda o i cambiamenti del 1968.

Damien Chazelle sul Red Carpet di Venezia 75


Nonostante sia un film totalmente diverso dal precedente, ci è sembrato (o forse abbiamo voluto vedere) che ogni tanto Chazelle voglia "strizzare l'occhio" alle fortunate atmosfere di "La La Land", come nell'occasione in cui si scopre che Neil in giovane età si era dedicato a scrivere un musical, ("Land of Egelloc") oppure quando nello spazio gli astronauti si muovono al ritmo di un coinvolgente valzer. Casualità o citazioni?


Quello che ci sembra certo è che questo film abbia tutti i numeri per replicare almeno in parte il successo dei precedenti Whiplash (2014) e La La Land (2016), in particolare a Golden Globes e Oscar. La produzione è di Steven Spielberg; la sceneggiatura è di Josh Singer (Il caso Spotlight) e le splendide musiche sono di Justin Hurwitz (La la land). Il soggetto ricorda quello di grandi successi come "Gravity" di Alfonso Cuaron (7 Oscar) o "Apollo 13" di Ron Howard (2 Oscar). La colonna sonora (bellissimo il fatto di aver ripreso "whitey's on the moon" di Scott Heron) è azzeccatissima; gli effetti sonori, che alternano rombi tuonanti e silenzi assordanti, sono veramente spettacolari.

Ryan Gosling sul Red Carpet di Venezia 75


E bravissimi sono i protagonisti di questo film: Ryan Gosling riesce ad essere sempre introverso e criptico, per poi liberare invece tutto il suo stupore infantile negli sguardi che filtrano dal vetro del casco. La moglie dell astronauta, Janet, è interpretata da una bravissima Claire Foy (golden globe per la serie The Crown).

Al loro suo fianco Corey Daniel Stoll (Cafe' Society di Woody Allen), che interpreta l'astronauta Buzz Aldrin, secondo uomo a scendere sulla luna, Kyle Martin Chandler (Manchester by the sea) l'australiano Jason Clarke (Everest) e l'irlandese Ciaran Hinds (per gli amanti di Harry Potter era “Aberforth Silente” in “Harry Potter e i doni della morte”).


Claire Foy sul Red Carpet di Venezia 75

Jason Clarke sul Red Carpet di Venezia 75


Il film uscirà negli Stati Uniti a partire dal 12 ottobre 2018, mentre in Italia sarà possibile vederlo dal 31 ottobre.


Grazie a Veneziadavivere per l'esperienza della Mostra


Tutte le foto sono di Pietro Gallina


#firstm #firstman #damienchazelle #ryangosling #armstrong #venezia75 #Veneziacinema #veneziadavivere

Featured Review
Tag Cloud
Non ci sono ancora tag.

© 2017 by Pietro Gallina. Proudly created with Wix.com

  • Grey Instagram Icon
  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon